ELISIR BOTERO di SALVO NUGNES

On 14 febbraio 2014 by Dimitri Rangoni
% Nausica Opera ELISIR BOTERO di SALVO NUGNES Nausica Opera

SALVO NUGNES

“Elisir d’amore”: “Botero ha creato scenografie impeccabili” dichiara il rinomato manager Salvo Nugnes.

IL MANAGER ESPERTO D’ARTE SALVO NUGNES CONSIDERA LO STILE DI BOTERO UN “BRAND IDENTIFICATIVO”

Intervista al manager produttore di grandi eventi Salvo Nugnes su “Elisir d’amore” di Botero.

Abbiamo chiesto l’autorevole opinione del noto manager produttore di grandi eventi Salvo Nugnes, in occasione della anteprima internazionale della famosa opera lirica di Gaetano Donizzetti “Elisir d’Amore” svoltasi al Teatro Giuseppe Verdi di Busseto, che ha visto la presenza d’eccezione di Botero nella creazione della suggestiva cornice scenografica del prestigioso evento.

1) Le è piaciuta questa collaborazione di Botero con il mondo del teatro nella rievocazione di uno dei principali capolavori della lirica?
Direi, che Botero ha creato delle scenografie impeccabili, interpretando al meglio il testo della celebre opera e utilizzando degli spunti recuperati dalla multiforme e preziosa “tavolozza” della sua vasta produzione pittorica figurativa, generando una sinergia perfetta. In particolare, Botero si è rivolto all’originale serie di dipinti intitolata “Il Circo” trasportando gli spettatori nel proprio geniale immaginario artistico e intrecciando i contenuti recitativi del testo con questa inedita rivisitazione scenica di intenso impatto. E’ un progetto unico nel suo genere, che ha meritato il trionfale successo di pubblico e di critica di settore.

2) Quali elementi l’hanno maggiormente conquistata in questa rappresentazione?
Attraverso questa performance speciale si evidenzia la radicata commistione tra arte, musica e teatro per diffondere un simbolico messaggio universale sul profondo connubio tra questi generi espressivi, che insieme formano un inestimabile patrimonio di significati e valori portanti, dai quali ciascuno può attingere. Poi dalla collaborazione del maestro Botero scaturisce un ponte virtuale di connessione con un altro grande maestro come Donizzetti, per farci comprendere come il talento innato e la capacità creativa possono sempre accostarsi e non risentono delle differenze cronologiche, ma restano vivi in eterno e si conservano intatti nello scorrere del tempo.

3) Un commento su Botero e la sua arte;
Avendo avuto l’onore di conoscere Botero e rapportarmi con lui osservando da vicino le sue splendide creazioni, posso dire che, il suo stile è un vero e proprio “brand identificativo” nel mondo dell’arte, di assoluta peculiarità. Botero è inconfondibile e ciò lo rende unico come pittore e scultore e conferisce totale e piena esclusività alle sue opere. Poi a livello interpretativo sono facilmente fruibili e comprensibili. I suoi capolavori non hanno bisogno di complesse spiegazioni e difficili elucubrazioni, ma sono subito recepibili da tutti i target di fruitori. Forse questo è anche tra i motivi alla base del suo enorme successo commerciale nel mondo, dopo ben 65 anni di strepitosa carriera.

Comments are closed.